Chi non conosce l’Amatriciana? Come la sua lontana “cugina” carbonara arriva anche lei dal Lazio, precisamente dal paese di Amatrice, ed è spesso vittima di tragici misunderstanding sulla ricetta, come l’utilizzo di cipolla o aglio.

Per fugare ogni dubbio oggi abbiamo la ricetta originale direttamente da Amatrice!

L’amatriciana parrebbe derivare dalla gricia (o griscia); nome che discende da un paesino vicino ad Amatrice chiamato Grisciano. La gricia è perlopiù conosciuta come la amatriciana senza pomodoro, nonostante le due ricette differiscano di alcuni ingredienti. L’introduzione nel nostro paese della salsa di pomodoro nella seconda meta del Settecento ha portato alla definitiva nascita della ricetta come la conosciamo oggi.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di Spaghetti
  • 200 g di Guanciale
  • 75 g di Pecorino di Amatrice:
  • 350 g Pomodoro San Marzano:
  • Olio EVO
  • 50 ml di Vino Bianco Secco
  • Sale e Pepe
  • Peperoncino

Preparazione degli Spaghetti alla Amatriciana

  1. In una padella di ferro scaldate l’olio e aggiungetevi il guanciale tagliato a pezzetti;
  2. Lasciatelo imbiondire e poi sfumate con il vino;
  3. Aggiungete i pomodori e lasciate sobbollire per 20 minuti;
  4. Aggiustate di sale e peperoncino;
  5. Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata;
  6. Scolate la pasta al dente e mantecatela a fuoco dolce con la salsa aggiungendo anche del pecorino;

Presentazione

  • Servite gli spaghetti in piatti fondi caldi e decorate con altro pecorino.

Amatriciana

Spaghetti alle Vongole
Spaghetti ai Ricci di Mare