Quando puoi affidarti solo a TripAdvisor: La Birreria Italiana a Oggiono

Ci troviamo nella "ridente" Oggiono, paesino sul lago di cui fino a 24 ore prima neanche conoscevamo l'esistenza, e dobbiamo trovare un posto dove mangiare prima del corso GPS. Non conoscendo minimamente il posto, facciamo l'unica cosa da fare in questi casi: apriamo TripAdvisor. Ci troviamo a scegliere tra i primi due: la Birreria Italiana e La Venturina. La voglia di Hamburger e birra è maggiore di quella per il cibo sano quindi andiamo per la prima. L'accoglienza della ragazza ci lascia, come dire, un po' perplessi ma pazienza; il posto sembra una grande tensostruttura senza riscaldamento ma i grandi tavoli di legno danno un certo quid in più: ci piace! Era quello che stavamo cercando.
Il menù delle birre è più grande di un mio libro universitario (da profano, in quanto astemio, mi sembra un ottimo segno). La sezione "I Bisunti" del menù porta a farci qualche altra domanda, ma non fa altro che aumentare il nostro apprezzamento per il locale.

image.jpg

Non credo ci siano parole per descrivere il piatto di nachos che ci viene servito dopo qualche minuto, ma voglio provarci lo stesso, vediamo: unti, croccanti, pieni di formaggio, assolutamente fantastici.

 Nachos! 

Nachos! 

Se rimango assolutamente soddisfatto della prima portata ho qualche dubbio sull'hamburger: non sulla carne o sull'uovo, entrambi cotti molto bene, quanto su quel sapore di bruciato che mi trovavo in bocca dopo qualche morso. Non avendo trovato difetti nel ripieno (anche se avrei usato il bacon al posto della pancetta per renderlo più croccante) ho attribuito il "problema" al fatto che il panino fosse stato passato qualche secondo di troppo sulla piastra.
Tutto sommato rimaniamo molto soddisfatti, diciamo che ci possono essere ampi margini per migliorare ancora.
Avviandoci alla macchina perlustriamo con attenzione l'esterno e decidiamo che dovremo per forza tornare d'estate: la vista del lago dev'essere qualcosa di insuperabile.

image.jpg


P.S: Nonostante l'ora abbondante trascorsa non siamo riusciti a capire chi fosse la "bellissima Cate" cui faceva riferimento la lavagnetta all'ingresso, altro motivo per tornare e indagare.